Notizie

13/09/2016

BANDO - Reti di impresa per l'artigianato digitale

Il bando in oggetto, destinato alle aggregazioni formali di imprese (Reti - Consorzi) finalizzate alla promozione di attività innovative nell'ambito dell'artigianato digitale e della manifattura sostenibile, è stato approvato con Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 21/06/2016 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 16/08/2016 n. 190). 


1) RIFERIMENTI NORMATIVI

Articolo 1 commi 56-57 Legge 27/12/2013 n. 147 (Stabilità 2014), che ha istituito il Fondo per aggregazioni di imprese finalizzate alla promozione della manifattura sostenibile e dell'artigianato digitale. 

2) PROPONENTI

Imprese formalmente riunite - per via di un Accordo di Collaborazione sancito almeno da scrittura privata - in numero almeno pari a 5, in una delle seguenti forme:

  • Associazione Temporanea di Imprese (ATI)
  • Raggruppamento Temporaneo di Imprese (RTI)
  • "Rete di Imprese" di cui all'art. 3 Decreto Legge n. 5/2009 oppure "Consorzio" di cui all'art. 2602 del Codice Civile

in cui almeno il 50% dei partecipanti sia costituito da imprese artigiane (iscritte all'Albo) o microimprese (con meno di 10 dipendenti e un fatturato o totale di bilancio non superiore a Euro 2.000.000).

3) CONDIZIONI DI AMMISSIBILITA'

L'Accordo di Collaborazione fra imprese deve prevedere, in caso di ammissione, la sottoscrizione (se non ancora avvenuta) di un Contratto di Rete con soggettività giuridica di cui agli artt. 3 e 4-quater del Decreto Legge n. 5/2009 oppure la costituzione di un Consorzio con attività esterna di cui all'art. 2612 del codice civile.

4) PROGRAMMI AMMISSIBILI

Creazione e sviluppo di:

  • Centri per l'artigianato digitale, anche virtuali: attività di Ricerca e Sviluppo per la creazione di nuovi software e hardware a codice sorgente aperto (tecnologie di fabbricazione digitale, modalità commerciali non convenzionali, diffusione delle conoscenze)
  • Incubatori per lo sviluppo innovativo di imprese dell'artigianto digitale
  • Centri di servizi per la fabbricazione digitale: modellizzazione e stampa 3D, prototipazione elettronica avanzata, Ricerca e Sviluppo nella fabbricazione digitale, ecc.

5) REQUISITI DEI PROGRAMMI

  • Da avviare fra la data di presentazione della domanda ed i 60 giorni successivi alla concessione
  • Da realizzare in un intervallo di tempo compreso fra 24 e 36 mesi
  • Devono prevedere forme di collaborazione con almeno uno dei seguenti soggetti:
    • Istituti di ricerca pubblici
    • Università
    • Scuole
    • Associazioni di categoria, Camere di Commercio ed altri enti di rappresentanza del tessuto produttivo
  • Da localizzare sul territorio nazionale.

6) SPESE AMMISSIBILI

In misura complessiva compresa fra Euro 100.000 ed Euro 800.000 e da sostenersi dopo la presentazione della domanda:

  • Beni strumentali nuovi di fabbrica (da non distogliere dall'uso previsto per almeno 5 anni)
  • Componenti hardware e software
  • Personale dipendente della rete o consorzio o delle imprese aggregate (purchè distaccato presso la struttura della rete/consorzio) - MAX 50% dell'importo totale
  • Consulenze tecnico specialistiche e lavorazioni di terzi - MAX 30%
  • Materiale di consumo
  • Prodotti editoriali finalizzati alla diffusione delle conoscenze oggetto del programma.

7) FORMA E MISURA DELL'AGEVOLAZIONE

In regime de minimis (Reg. UE n. 1407/2013):

  • Finanziamento a tasso zero pari al 50% del costo totale ammesso, da restituire in un massimo di 5 anni a rate semestrali costanti
  • Contributo a fondo perduto pari al 20% del totale
  • Il 30% residuo deve essere garantito dal beneficiario attraverso risorse proprie (fondo patrimoniale comune o consortiile) o finanziamento esterno non agevolato.

8) ACCESSO ALLE AGEVOLAZIONI

Procedura e tempi di presentazione delle domande saranno oggetto di successivo decreto direttoriale da emanarsi entro il 16 Novembre 2016.

9) CRITERI SI PRIORITA'

Conseguimento del rating di legalità (art. 5-ter del Decreto Legge n. 1/2012) da parte di almeno il 50% delle imprese aggregate.

10) EROGAZIONE DEL FINANZIAMENTO

Per Stati Avanzamento Lavori di importo pari ad almeno il 25% della spesa ammessa + quota a saldo.

11) LINK UTILI

Il bando sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico:

www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/reti-di-impresa-per-artigianato-digitale/bando-2016