Attività

14/05/2018

Parma Couture tifa per la ... Fashion Valley emiliano-romagnola

Internazionalizzazione e innovazione. Sono i due obiettivi che le piccole e medie imprese devono presidiare ogni giorno, anche nei settori della moda. Parma Couture intende portare le sue esperienze maturate sui mercati esteri laddove si disegnano gli scenari futuri dell'economia della creatività. Per farlo, il Consorzio ha aderito all'associazione promossa dalla Rete Alta Tecnologia, da Aster e dalla Regione Emilia-Romagna e denominata "Clust-ER CREATE Industrie Culturali e Creative (ICC)". Come Socio del Clust-ER, il Consorzio è coinvolto nella specifica "value chain" denominata "Fashion-ER Valley" e dedicata a promuovere collaborazioni strutturate tra il mondo della ricerca e quello delle imprese per consentire, da un lato, a queste ultime di cogliere in tempo reale tutte le opportunità derivanti dai potenti cambiamenti in atto. Dall'altro lato, il lavoro del Clust-ER mira ad indirizzare le politiche regionali verso gli obiettivi più qualificanti per le filiere della creatività. Tra i temi a cuore della Fashion Valley, figurano la digitalizzazione della filiera, la valorizzazione degli archivi della moda grazie alle nuove tecnologie, la sostenibilità, i materiali innovativi ed il supporto tecnologico alla personalizzazione dei prodotti.

Venerdì 11 Maggio 2018, il Clust-ER ICC ha presentato, nell'ambito di un affollato Forum S3 (Strategia di Specializzazione Intelligente) con gli operatori del vasto mondo della cultura e della creatività, l'intenso lavoro finora svolto con l'obiettivo di supportare la Regione - presente con i massimi dirigenti di gran parte dei settori dell'amministrazione, dall'economia della conoscenza alla formazione, dalla cultura alla qualificazione ed innovazione delle imprese - nella definizione delle future linee di programmazione degli interventi (tra cui i nuovi bandi pubblici nell'ambito del POR FESR) a beneficio di queste specifiche filiere, considerate strategiche per lo sviluppo dell'Emilia-Romagna.

Nel pomeriggio dello stesso giorno, il Consorzio ha partecipato con il suo Presidente, Fabio Pietrella, ad un incontro promosso dall'Assessorato alle Attività Produttive della Regione, in collaborazione con Aster, per l'analisi dello scenario del settore del Fashion in Emilia-Romagna. Il tavolo di condivisione rientra nel progetto "Fashion Valley" fortemente voluto dall'Assessore regionale Palma Costi.

Internazionalizzazione e innovazione: due obiettivi che, per il futuro, andranno sempre più "a braccetto". Parma Couture ne è consapevole e si candida come tramite capace, nella moda, di mettere in connessione i due mondi in una cornice ancora più ampia, quella delle industrie creative, della cultura e della Strategia regionale di Specializzazione Intelligente.